Halloween - Tutorial per realizzare le zucche di stoffa


Il popolo dei Celti, che viveva in Irlanda, alla fine di ottobre celebrava l’arrivo dell’inverno con una festa chiamata “All Hallow even”, cioè la vigilia di tutti i Santi.


Si accendevano fuochi attorno ai quali tutti danzavano, indossando maschere per spaventare le streghe.
In ricordo di quell’antica festa, ancora oggi si festeggia Halloween la notte del 31 ottobre; in questa notte i bambini solitamente si mascherano e bussano alle porte delle case, dicendo: “Trick or treat”, cioè “Dolcetto o scherzetto?“. Chi apre la porta offre loro biscotti e caramelle.
Il giorno dopo Halloween è Ognissanti, cioè la festa di tutti i Santi.
Simbolo di Halloween sono le zucche con dentro una candela: la loro luce serve a tenere lontani gli spiriti della notte.
In Sardegna è conosciuta come Is Animeddas, Su mortu mortu, Su Peti Cocone, Su Prugadoriu o Is Panixeddas a seconda delle zone ed è una tradizione antichissima e prevede anch'essa di andare per le case a chiedere del fare del bene per le anime dei morti.. In alcuni paesi del Goceano, subregione della provincia di Sassari, è inoltre usanza intagliare le rape e esporle illuminate con lumini durante la notte dei morti.
In Puglia, in specifico ad Orsara di Puglia, un piccolo paese montano della provincia di Foggia, la notte tra l'1 ed il 2 di novembre si celebra l'antichissima notte del "fucacost" (fuoco fianco a fianco): davanti ad ogni casa vengono accesi dei falò (in origine di rami secchi di ginestra) che dovrebbero servire ad illuminare la strada di casa ai nostri cari defunti (in genere alle anime del purgatorio) che in quella notte tornano a trovarci. Sulla brace di questi falò, poi, viene cucinata della carne che tutti insieme si mangia in strada e si offre ai passanti. Nella giornata dell'1, nella piazza principale, si svolge, inoltre, la tradizionale gara delle zucche decorate (definite le "cocce priatorje" - le teste del purgatorio).

Di seguito alcuni links utili per realizzare le zucche di Halloween, che ho trovato su Pinterest,











Commenti

  1. Belle le zucche di stoffa e anche la storia di Halloween, grazie per i tutorial!! Un bacio

    RispondiElimina
  2. bellissime le zucche!!! Grazie anche per la storia!!!
    Fantasy Jewellery

    RispondiElimina
  3. adoro le zucche!grazie per i tutorial!bellissimi questi mercatini!baci simona

    RispondiElimina
  4. affascinanti queste usanze popolari ... queste zucchette sono proprio deliziose è tanto tempo che vorrei provare a farne chissà che non sia la volta buona ...ce ne sono tantissimi in internet
    buon fine settimana
    giusi_g

    RispondiElimina
  5. Che bella questa storia^^ e le zucche sono bellissime!! Un bacione <3

    RispondiElimina
  6. Grazie a voi per i commenti!
    Un bacio e buona domenica!

    RispondiElimina
  7. Bella iniziativa. Ciao, buona domenica e mi farebbe piacere se tu partecipassi al mio giveaway.

    RispondiElimina
  8. intessante questo escursus, non conoscevo di queste usanze qui in Italia!!
    grazie
    gloria

    RispondiElimina
  9. grazie per i tuoi consigli e per averci raccontato queste usanze che non conoscevamo!
    baci Valeria e Michelle

    RispondiElimina
  10. Mi piace la storia ed ancora di più le zucche, sono bellissime
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
  11. Che belle le zucche! =)
    E anche le informazioni sulla tradizione di Halloween. Grazie! =)
    Daniela

    RispondiElimina
  12. Il tuo blog è davvero delizioso.
    Un abbraccio
    Mary

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Voglia di maglia

MOLLY